VINI DELL'ANIMA

Esperienza consapevole di vino e cibo.

venerdì

26

ottobre 2012

I Vini Franciacorta di Cà del Vént

Scritto da , nella categoria Cantine da raccontare

"Cà del Vént"

Cà del Vént è un’azienda della Franciacorta con sede a Campiani di Cellatica, ultimo lembo a levante di questa zona in provincia di Brescia. Ventimila le bottiglie di spumante prodotte ogni anno e 20.000 i vini Franciacorta fermi suddivisi tra rossi e bianchi, compresi nelle tre denominazioni d’origine: Cellatica, Terre di Franciacorta e Curtefranca.

Gli assaggi di Franciacorta effettuati durante la recente manifestazione In Villa Veritas a Stra (Ve), hanno evidenziato un netto strappo rispetto al passato. Maggiore eleganza e uso sapiente delle barrique impiegate per la vinificazione di questi spumanti. Nessun aroma derivato dal legno a condizionare lo spettro odoroso.

È una gestione giovane questa di Cà del Vent, dal 2006 il timone è nelle mani di Flavio Faliva, enologo e agronomo, e Antonio Tornincasa, responsabile marketing e pubbliche relazioni dell’azienda ma, se necessità chiama, mi spiegano, ci si aiuta.

"Cà del Vént-Antonio Tornincasa e Flavio Faliva"

Cà del Vént-Antonio Tornincasa e Flavio Faliva

Il lavoro in campagna e in cantina è coadiuvato da un team di persone che la zona la vivono da sempre. Potremmo definire questa realtà vitivinicola “in continuo movimento” per l’impegno nello sperimentare, capire, migliorare al fine di ottenere “un prodotto figlio della sua terra”.

"Cà del Vént-lavori in vigneto"

Cà del Vént-lavori in vigneto

"Cà del Vént lavori in vigneto"

Cà del Vént lavori in vigneto

Undici sono i “cru” individuati, vale a dire zone (spesso porzioni piccolissime di queste) che presentano caratteristiche anche molto diverse tra loro per microclima e composizione del suolo, che qui è argilloso con presenza di calcare, molto diverso dal terreno morenico (di sabbia e detriti) della gran parte della Franciacorta. Ciascun “cru”, per non dire ciascuna pianta, è considerato un “piccolo mondo” a se da custodire e sul quale si interviene, qualora fosse necessario, in modo diverso a seconda dell’esigenza manifestata dalla pianta.

"Il terreno a Cà del Vént"

Il terreno a Cà del Vént

Le uve Chardonnay provenienti da ciascuna area sono vinificate separatamente al fine di produrre 25 vini diversi per acidità, sapidità, struttura e profumi, che mescolati in opportune percentuali danno vita ai tre Franciacorta, tutti millesimati, prodotti solo da uve vendemmiate nell’anno. Anche il Rosé è uno spumante millesimato, ottenuto da uve Pinot nero. I lieviti impiegati per la trasformazione del mosto in vino sono selezionati ma, l’obiettivo è arrivare a fermentazioni spontanee individuando i “migliori” trasformatori tra i lieviti naturalmente presenti sull’uva e quelli che dimorano nelle cantine.

"Cà del Vént Brut Pas Operé-Vini Franciacorta"

Cà del Vént Brut Pas Operé

Il Franciacorta Brut Pas Operé 2009 è prodotto con 80% Chardonnay e 20% Pinot nero. L’assaggio è un’anteprima rispetto all’uscita sul mercato, prevista per il mese di marzo 2013. L’aspetto è invitante per quel rincorrersi di bollicine minute e continue. Il naso è caratterizzato dal frutto attenuato dall’emergere di fiori bianchi delicati. La bocca è freschissima, piacevolmente sapida. La chiusura è perentoriamente secca con una seducente scia amarognola. A lungo persiste la freschezza anche dopo la deglutizione.

La versione Satén, sottolineata da una carbonica più delicata, è un Blanc de Blanc, ovvero uno spumante bianco da uva Chardonnay. Il naso rivela nuances di agrume e pera, una vaga florealità e un mix di spezie appena appena accennate. Brioso, spontaneo, vellutato, accompagnerebbe mirabilmente antipasti fritti all’italiana.

"Cà del Vént Brut Rosè Pas Operé"

Cà del Vént Brut Rosè Pas Operé

Il Franciacorta Brut Rosè Pas Operé 2008 è prodotto con 100% Pinot Nero, la sboccatura è stata attuata a gennaio di quest’anno, poi le bottiglie hanno sostato negli ambienti tranquilli della cantina per sei mesi. Colore dell’ambra. Il naso inizialmente incerto, piano piano si riconosce la nocciola su un sottofondo di piccoli frutti rossi aciduli. La secchezza netta è il denominatore comune di questi Franciacorta. Lungo e persistente.

Niente zuccheri, niente liqueur d’expedition alla sboccatura, la colmatura per ogni Franciacorta Cà del Vént avviene con altro vino dello stesso lotto. Questo il senso della dicitura “Pas Operé”.

Un  viaggio in Franciacorta è piacere, svago, la Franciacorta di Cà del Vént è una “voce fuori dal coro e dai grandi riflettori” va conosciuta!

"Cà del Vént vigneti intorno all'azienda"

Cà del Vént vigneti intorno all’azienda

 

"Cà del Vént panoramica vigneti"

Cà del Vént panoramica vigneti

 

"Cà del Vént-vigneto inerbito"

Cà del Vént-vigneto inerbito

 

"Cà del Vént-la sede"

Cà del Vént-la sede

8 Commenti

  1. paola
  2. paola
    • Maria Cristina Pugnetti Cristina
  3. paola baiguera
    • Maria Cristina Pugnetti Cristina
  4. Nicoletta
    • Maria Cristina Pugnetti Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *