VINI DELL'ANIMA

Esperienza consapevole di vino e cibo.

mercoledì

12

dicembre 2012

Friulano (Tocai) dal vino abbiniamo il cibo

Scritto da , nella categoria Vino e cibo a tavola

"Friulano e prosciutto di San Daniele"

Il Friulano, intendo il vino quello che fino a qualche anno fa chiamavamo Tocai friulano e che ora, per una norma europea, non si può più è, per definizione e sentimento, il vino dei friulani, il leit-motiv, insieme ad altri vini di questa terra, di una civiltà che Pier Paolo Pasolini definì “cristiana e contadina”.

"Friulano (Tocai)"

Diffuso in tutto il Friuli dalla collina alla pianura al mare, vi è una discreta presenza nel vicino Veneto: sui Colli Euganei prossimi a Padova e verso occidente, in provincia di Verona, utilizzato in uvaggio con altre varietà a bacca bianca nel Bianco di Custoza, localmente chiamato Trebbianello.

Il Friulano è coltivato in un’ampia zona del Friuli Venezia Giulia, con terreni che possono variare anche molto tra loro, ma non perde il suo carattere di vino incisivo nei confronti del cibo. Va sottolineata la sua mineralità, per intenderci una bella vena sapida, e la contenuta freschezza per il basso tenore in acidità, che fanno da contraltare a rotondità e tenore alcolico. Il profumo di mandorla che si percepisce al naso e si conferma nel retrogusto s’accompagna a un insieme verde e sfumato di fiori di campo e pesca.

Ecco alcuni possibili abbinamenti!

Ideale l’abbinamento col Prosciutto di S. Daniele per quel profumo di mandorla che li unisce. Il rivolo di morbida grassezza del cibo è prontamente contrastato dalla mineralità del vino rispettandone la delicatezza.

Splendida la sua vocazione sui vegetali, in particolare l’incontro con gli asparagi e le erbe primaverili: ortica, luppolo, silene…da impiegarsi in risotti e frittate.

Il Friulano sa abbinarsi molto bene anche con i crostacei: cicale, gamberetti, scampi e aragoste insinuandosi mirabilmente nella tenera polpa senza scadere nel proverbiale gusto metallico.

"Friulano e prosciutto di San Daniele"

"Friulano (Tocai) e scampi"

2 Commenti

  1. maria cristina
  2. Marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *