VINI DELL'ANIMA

Esperienza consapevole di vino e cibo.

lunedì

25

marzo 2013

Abbinamenti Vino Cibo, alcuni esempi possibili

Scritto da , nella categoria Vino e cibo a tavola

"Abbinamenti vino cibo"

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Riparto dall’articolo Vino e Cibo: il perché di alcuni Abbinamenti #parte1 e #parte2 e vi propongo alcuni esempi di abbinamenti vino cibo per contrapposizione e assonanza. Tra gli esempi di abbinamento per assonanza quello col pesce crudo e i dolci è emblematico.

"Abbinamento vino cibo"Nel primo caso il gusto delicato e la nota marina del cibo consigliano un accostamento per assonanza di toni. La scelta deve cadere su vini altrettanto delicati nel gusto che lasciano esprimere il sapore del cibo per intervenire solo alla fine della loro esibizione e garantire così una bocca integra ad accogliere altro cibo.

Andranno bene vini bianchi non aromatici, secchi, con alcol moderato, corpo snello e verve acida nella fase finale dell’assaggio. Diversamente se l’acidità del vino si manifestasse nella cavità orale sin dal suo ingresso, potrebbe infastidire la polpa del pesce e dare una sensazione metallica.

Degni compagni si rivelano: il Cataratto siciliano, il Fiano di Avellino, la Ribolla friulana, il Trebbiano, il Cortese del Piemonte, il Lugana del Veneto per citare solo alcune tipologie di cui è ricca l’Italia intera.

"Abbinamenti vino cibo"Altro esempio di accostamento per assonanza è rappresentato dai dolci che se abbinati a vini secchi (privi cioè di zucchero) vedrebbero la loro espressione zuccherina annientata dal vino, il quale a sua volta non riuscirebbe ad affermare le sue qualità intrinseche. Il dolce vuole quindi un vino altrettanto dolce, dotato di fresca acidità e/o tannino che contribuiscono a pulire la bocca.

Una torta di pasta frolla con crema e frutta mista potrà essere accompagnata a un Recioto di Soave, se invece la farcia è di frutta rossa potremo scegliere una Malvasia di Casorzo o un Brachetto d’Aqui capaci di seguire la delicatezza del dolce. La torta alle mandorle che combina la morbidezza della pasta con la croccantezza della mandorla si trova a suo agio con un Moscato di Pantelleria (passito).

Il vino le cui caratteristiche siano lievemente superiori a quelle di un cibo leggero è accettato qualora l’abbinamento per contrasto , per sua natura sempre diretto, finisse per aggredire la delicatezza del piatto.

 

L’abbinamento per contrapposizione ha la possibilità di affermarsi con grande soddisfazione, purché non ci si dimentichi che il vino deve sempre mantenere una sua bevibilità, ovvero contrapporre a un piatto ricco un vino altrettanto ricco potrebbe farci cadere in un abbinamento stucchevole.

"Abbinamento vino cobo"Alcuni esempi di abbinamento per contrasto: i formaggi vaccini stagionati come il Parmigiano Reggiano di 36 mesi vuole vini morbidi capaci di penetrare e irrorare la fibra gessosa del cacio, e alcolici che asciugano la cavità orale dai succhi che si sono formati. Andranno bene allora vini come lo Sforzato della Valtellina o un rosso del Salento ottenuto da Malvasia Nera e Negroamaro e non ultimo un Amarone della Valpolicella.

 

 

"Abbinamento cibo vino"Su una zuppa di porcini ci si potrà avvalere di vini rossi giovani gagliardi come un Dolcetto di Dogliani o si può ricorrere a un abbinamento regionale con un Teroldego. L’intensità dei profumi dei vini saprà tener testa all’aromaticità dei porcini e allo stesso tempo tannino e alcol si contrappongono alla cremosità della zuppa.

 

 

La carne d’agnello offre spunti interessanti per l’abbinamento col vino. Bisogna tener conto nell’abbinamento della grassezza della carne e la sua particolare espressione aromatica. L’Aglianico del Vulture in versione giovane può ben esprimersi sul grasso soffice della carne. Se la ricetta è elaborata si sceglierà un Aglianico più maturo e complesso in cui i toni minerali e di liquirizia stemperino l’aroma del piatto. Per l’agnello al forno si potrà optare per il pugliese Castel del Monte Rosso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *